Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it
Xagena Salute

Terapia CAR-T con Axicabtagene ciloleucel per il linfoma refrattario a grandi cellule B


In uno studio di fase 1, Axicabtagene ciloleucel ( Axi-cel; Yescarta ), una terapia autologa anti-CD19 con cellule T con recettori chimerici per l’antigene ( CAR ), ha mostrato efficacia in pazienti con linfoma refrattario a grandi cellule B dopo il fallimento della terapia convenzionale.

In uno studio multicentrico di fase 2, sono stati arruolati 111 pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B, linfoma primitivo a cellule B del mediastino o linfoma follicolare trasformato con malattia refrattaria nonostante fossero stati sottoposti a una precedente terapia raccomandata.

I pazienti hanno ricevuto una dose target di 2 x 106 cellule CAR-T anti-CD19 per chilogrammo di peso corporeo dopo aver ricevuto un regime di condizionamento con Ciclofosfamide a basso dosaggio e Fludarabina.

L'endpoint primario era il tasso di risposta obiettiva ( calcolato come i tassi combinati di risposta completa e risposta parziale ).
Gli endpoint secondari comprendevano la sopravvivenza complessiva, la sicurezza e le valutazioni dei biomarcatori.

Tra i 111 pazienti che sono stati arruolati, Axi-cel è stato somministrato a 101 ( 91% ).

Il tasso di risposta obiettiva è stato dell'82% e il tasso di risposta completa è stato del 54%.

Con un follow-up mediano di 15.4 mesi, il 42% dei pazienti ha continuato ad avere una risposta, con il 40% che ha continuato ad avere una risposta completa.
Il tasso globale di sopravvivenza a 18 mesi è stato del 52%.

Gli eventi avversi più comuni di grado 3 o superiore durante il trattamento sono stati neutropenia ( nel 78% dei pazienti ), anemia ( nel 43% ) e trombocitopenia ( nel 38% ).

La sindrome da rilascio di citochine di grado 3 o superiore ed eventi neurologici si sono verificati rispettivamente nel 13% e nel 28% dei pazienti.
Durante il trattamento sono morti 3 pazienti.

Livelli più elevati di cellule CAR-T nel sangue sono risultati associati alla risposta.

In questo studio multicentrico, i pazienti con linfoma a cellule B refrattario di grandi dimensioni che hanno ricevuto la terapia a base di cellule CAR-T con Axicabtagene ciloleucel hanno mostrato alti livelli di risposta duratura, con un profilo di sicurezza che ha incluso mielosoppressione, sindrome da rilascio di citochine ed eventi neurologici. ( Xagena2017 )

Neelapu SS et al, N Engl J Med 2017; 377: 2531-2544

Emo2017 Onco2017 Med2017



Indietro